La fame emotiva: quando i sentimenti fanno da padroni.

Lo scorso mese ci siamo focalizzati sull’importanza di gestire al meglio il tempo, ora sembra che questa situazione di emergenza pian piano rientrerà, facendoci tornare a piccoli passi alla quotidianità.

Durante questi mesi io non mi sono mai fermata, ho sempre mantenuto attive le consulenze online per poterti supportare a distanza. Durante le nostre chiacchierate l’argomento maggiormente trattato è stato la gestione della fame, così ho deciso di parlarne anche qui.

Iniziamo definendo un concetto: che cos’è la fame?

La fame fisiologica è il segnale con cui il nostro corpo ci comunica che è in carenza e quindi necessita di nutrimento per riuscire a mantenere tutti gli equilibri e a lavorare correttamente. Il sistema di comunicazione è molto complesso, regolato da diversi ormoni, ma in un corretto stato di salute esso lavora in uno splendido equilibrio, accendendosi quando abbiamo bisogno di nutrienti e spegnendosi con l’arrivo del senso di sazietà.

Per molti però l’atto del mangiare non è solamente una necessità fisiologica del corpo, ma è la mente che sfoga i suoi impulsi incontrollati sul cibo. La chiamiamo fame emotiva e la percepiamo quando abbiamo un maggior bisogno di essere consolati e confortati, in condizioni di eccessivo stress o difficoltà. Solitamente in queste condizioni siamo portati a mangiare di più senza porre attenzione a ciò che ingeriamo. Infatti nelle maggior parte dei casi la scelta ricade su cibi ipercalorici e poco sani, o spesso sul proprio comfort food (ne avevo parlato in questo articolo: https://nutrizionistacecconi.it/quando-il-buonumore-vien-mangiando/ )

Come faccio a interrompere questo circolo vizioso?

Sembrerà banale ma in primis devi imparare a gestire le tue emozioni. Prima di iniziare a mangiare fermati un instante, ascolta il tuo corpo e domandati: “ho realmente fame?”

In questo modo imparerai a distinguere la fame fisiologica dalla fame emotiva, anche perché, soprattutto in questo particolare periodo, molti di voi hanno ammesso di mangiare soprattutto per noia. Quindi sfrutta il tempo a disposizione per dedicarti a ciò che ti appassiona come leggere, fare giardinaggio, praticare yoga, dipingere…

Come ogni mese ti lascio il calendario da poter utilizzare come sfondo del tuo desktop!